Lavoro autonomo con ADHD Essere il tuo capo, come un capo

Lavoro autonomo con ADHD Essere il tuo capo, come un capo

Sono diventato autonomo per caso. Non mi ero nemmeno reso conto di essere un lavoratore autonomo fino a quando un giorno stavo facendo le cose insieme in giro per i redditi e ho fatto un po 'di ricerca su Google e mi sono reso conto che ero il mio capo. (Non sembra qualcosa che solo un ADHDer potrebbe fare? Sii il tuo capo per un anno senza rendersene conto?)

Non posso dire di essere il miglior capo che abbia mai avuto - voglio dire, avevo un capo che ci dava i nostri compleanni con la paga e ci portava regali. (È difficile sorprenderti, davvero - anche se con l'ADHD suppongo sia un po 'più facile dimenticare le cose che hai comprato!) Tuttavia, sono un capo piuttosto grande in termini di flessibilità, lavoro di ore bizzarre e capacità di andare in viaggio quando voglio

I benefici del lavoro autonomo

Ci sono molti aspetti positivi del lavoro autonomo, il che non vuol dire che non sia un duro lavoro. La maggior parte dei giorni, vado a letto alle 1:30 e mi alzo intorno alle 10. Lavoro quello che il mio insegnante di chitarra ha chiamato "ore del musicista" ,? o ore creative, che hanno qualche supporto scientifico (anche se per lo più dipende dal tuo corpo). A volte comincio a lavorare subito (o, non appena il farmaco ADHD entra in azione), e in altri giorni lavorerò da qualche parte nelle ore dalle 8:00. Alle 12:30 Qualche volta (specialmente nel bel tempo) mi alzo, prendo le mie medicine, vado a fare una piacevole passeggiata e poi faccio un po 'di lavoro. Questi sono i miei giorni preferiti - l'esercizio è assolutamente d'aiuto!

Oggi mi sono alzato, ho guardato circa 4 ore di YouTube, ho giocato a un gioco sul mio iPhone, ho pranzato, ho pensato di lavorare, ho lavorato sulle mie tasse e poi sono andato al mio lavoro di tre ore alla settimana. Sono tornato a casa, ho continuato a fare le mie tasse e ho iniziato a fare il lavoro vero alle 11:24. Mentre più spesso inizio a lavorare alle 1 o alle 2 del pomeriggio, lo faccio spesso inizio lavorando per il giorno dopo le 8 di sera! Questi sono vantaggi specifici del lavoro autonomo. Come scrittore, mi sono fissato obiettivi basati su lavori eseguiti, non su ore lavorate. Ciò significa che posso anche lavorare su progetti mentre le forze creative colpiscono "

IKEA e ADHD

Gli ADHD sono spesso networker naturali, sono felici di svolgere una varietà di compiti o di affrontare diversi tipi di progetti e sono in grado di pensare fuori dagli schemi. E, dopo tutto, siamo conosciuti per le nostre tendenze imprenditoriali. Non si può conoscere Ingvar Kamprad per nome, ma il creatore del labirinto di impero svedese dell'arredo della mobilia alla cannella, IKEA, ha l'ADHD. E conosci quei nomi divertenti degli oggetti svedesi? Kamprad ha dislessia e ADHD. Ha ideato questo sistema per aiutare a organizzare i prodotti invece di un sistema numerico. Personalmente mi piace attribuire l'esperienza divertente di IKEA all'ADHD di Kamprad. Dopotutto, l'ADHD può essere frustrante a volte, ma può sicuramente portare a approcci più creativi e interessanti al mondo. Questo è un enorme vantaggio per gli imprenditori!

Rimanere concentrato

C'è un rovescio della medaglia, ovviamente. ADHD a volte mi rende difficile lottare solo per sedermi alla mia scrivania e fare le cose. Ore di lavoro flessibili, una varietà di opzioni di spazio di lavoro (il mio ufficio, il mio tavolo da cucina e Starbucks), e anche diverse opzioni di posti a sedere o in piedi aiutano con questo. Ma rimanere concentrati è difficile e quando la maggior parte delle scadenze è autoimposta, può essere difficile rimanere sulla giusta strada. "Uso Bullet Journaling, alcune app e fogli di calcolo per assicurarmi di raggiungere i miei obiettivi. I sistemi di organizzazione possono essere una sfida da sviluppare e devi solo trovare ciò che funziona per te. Tengo traccia della maggior parte dei miei progetti freelance e dei guadagni in un foglio di calcolo meticolosamente progettato. Ho un metodo meno metodico per tenere traccia delle spese aziendali (ho appeso un gancio di comando chiaro sul muro del mio ufficio in modo che sia appena visibile oltre la mia scrivania e le mie ricevute siano semplicemente trattenute da una molletta di metallo appesa al gancio).

Trovare il proprio stile di lavoro

Il lavoro autonomo non è per tutti. Per quanto mi piaccia, c'è molta incertezza nel trovare progetti e clienti, e non sapere quale possa essere il tuo carico di lavoro di mese in mese, o se cambierà rapidamente. A 25 anni è una buona idea per ora, ma continuo ad applicarmelo di tanto in tanto per più? Tradizionale? lavori. Anche se terrei assolutamente il freelance, perché lo adoro. E rabbrividisco ogni volta che vedo 8: 30-4: 30 ore e penso di avere anche un? Persone reali? ufficio.

Per ora, sono felice di continuare la mia vita lavorativa nel seminterrato dei miei genitori, con il mio tavolo rosa IKEA, la sedia da scrivania viola, i pavimenti in piastrelle di schiuma dai colori vivaci e le decalcomanie con i puntini colorati. Ho anche un T-Rex di plastica e uno stucco pensante? sulla mia scrivania, pronto ad agitarsi in una conference call o quando sto solo cercando di riprendere il mio cervello sulla traccia creativa che dovrei perseguire.

Suggerimenti per il lavoro autonomo con ADHD

  • Avere uno spazio ufficio in casa tua. Se questa non può essere un'intera stanza, parte una parte della stanza per essere il tuo spazio di lavoro (e rivolti verso il muro per rimanere concentrato!). Scegliere una stanza con una porta può anche essere utile a seconda della famiglia o dei coinquilini e se si tende a lavorare in orari anomali come faccio io. Mantieni il tuo spazio sulla scrivania il più pulito possibile.
  • Usa una lavagna. Prima che il mio cadesse dal muro (oops), avevo le caselle di controllo per i progetti che dovevo completare in un mese e colorato in loro come erano stati completati, così come un calendario di panoramica settimanale. L'ho usato in aggiunta a un programmatore di carta.
  • Utilizzare cuffie con cancellazione del rumore. Anche se non è per tutti, gli auricolari a cancellazione del rumore sono stati un investimento utile per me. Se di solito lavori con gli auricolari, potrebbe essere un upgrade da considerare.
  • Usa un timer. A volte l'iperfocus può essere un problema, a volte può essere una benedizione: avere un timer per spingerti a intervalli regolari può aiutarti a rimanere in pista (o assicurarti di fare ciò che dovresti essere!).
  • Usa il tuo ADHD a tuo vantaggio! Sai che ti piace quello che fai, ecco perché hai scelto di farcela. Networking, oltre ad avere amici che sono anche autonomi, può anche aiutarti a tenerti in pista. Il mio amico Gerry mi invia regolarmente messaggi durante la giornata di lavoro e mi chiede se sono produttivo. E se non lo sono, devo confessare!

Sei un lavoratore autonomo e vivi con l'ADHD? Ti sei mai chiesto se il lavoro autonomo fosse giusto per te? La situazione di Ognuno di essere il tuo capo sarà diversa, ma sono felice di rispondere alle domande!


Kerri MacKay è un autodidatta canadese, autore, quantificato ed ePaziente con ADHD e asma. Lei è un'ex odiatrice di lezioni di ginnastica che ora ha conseguito un Bachelor of Physical & Health Education presso l'Università di Winnipeg. Ama gli aeroplani, le magliette, i cupcake e il pallone da calcio di coaching. Trovala su Twitter @KerriYWG o KerriOnThePrairies.com.