Riconoscendo i sintomi della sindrome del chiodo giallo

Riconoscendo i sintomi della sindrome del chiodo giallo

Sindrome dell'unghia gialla

La sindrome dell'unghia gialla è una condizione rara che colpisce le unghie e le unghie dei piedi. Le persone che sviluppano questa condizione hanno anche problemi respiratori e problemi al sistema linfatico con gonfiore nelle parti inferiori del loro corpo.

Il gonfiore è causato da un accumulo di linfa sotto il tessuto molle della pelle. La linfa è un fluido incolore che circola in tutto il corpo e aiuta a purificarlo. La sindrome dell'unghia gialla può verificarsi in chiunque, ma di solito si verifica negli adulti di età superiore ai 50 anni.

Quali sono i sintomi della sindrome dell'unghia gialla?

La sindrome dell'unghia gialla si verifica quando le unghie diventano gialle e si ingrossano gradualmente. I sintomi includono anche:

  • la perdita della cuticola, che fa parte della pelle protettiva che copre l'unghia
  • unghie che curva
  • unghie che smettono di crescere
  • unghie che si separano dal letto ungueale
  • perdita di unghie

La sindrome dell'unghia gialla a volte aumenta il rischio di un'infezione intorno al tessuto molle delle unghie.

L'accumulo di liquidi spesso accompagna la sindrome dell'unghia gialla. Quindi puoi sviluppare un fluido tra le membrane che circondano l'esterno dei tuoi polmoni, una condizione nota come versamento pleurico. Questo può causare diversi problemi respiratori, come ad esempio:

  • tosse cronica
  • mancanza di respiro
  • dolore al petto

Possono verificarsi problemi respiratori prima o dopo che le unghie iniziano a cambiare colore e forma.

Oltre ad avere un versamento pleurico e la sua difficoltà respiratoria associata, altri problemi respiratori possono verificarsi nella sindrome dell'unghia gialla. Questi includono sinusite cronica o infezioni respiratorie ricorrenti come la polmonite.

Il linfedema è anche associato alla sindrome dell'unghia gialla. Questa condizione deriva da un accumulo di linfa. I segni includono gonfiore soprattutto nelle gambe, ma probabilmente anche nelle braccia.

Quali sono le cause della sindrome dell'unghia gialla?

La causa esatta della sindrome dell'unghia gialla è sconosciuta.

Questa condizione può iniziare sporadicamente senza una ragione apparente, che si verifica nella maggior parte dei casi. Anche così, in rari casi, si ritiene che possa funzionare nelle famiglie. Una mutazione del FOXC2 il gene - che causa un disturbo chiamato sindrome del linfedema-distichiasi - può giocare un ruolo nello sviluppo della sindrome dell'unghia gialla. Sono necessarie ulteriori ricerche per confermarlo, poiché attualmente la letteratura riporta che non esiste un fattore genetico noto per la sindrome dell'unghia gialla.

Un'altra convinzione è che la sindrome dell'unghia gialla deriva da problemi con il drenaggio linfatico. La circolazione e il drenaggio inadeguati della linfa permettono al liquido di raccogliersi nel tessuto molle sotto la pelle, che può lentamente trasformare le unghie gialle.

La sindrome dell'unghia gialla può anche svilupparsi da sola o verificarsi con alcuni tipi di cancro, malattie autoimmuni come l'artrite reumatoide e immunodeficienze.

Come diagnosticare la sindrome dell'unghia gialla?

Non dovresti ignorare un cambiamento nel colore o nella forma delle unghie, specialmente se le unghie diventano gialle. Le unghie gialle possono indicare un problema con fegato o reni, diabete mellito, infezioni fungine o psoriasi, che devono essere curati da un medico.

Se sviluppi unghie gialle insieme a gonfiore o problemi respiratori, consulta un medico.

Un medico può diagnosticare la sindrome dell'unghia gialla se manifesta sintomi primari della condizione. Il medico può anche prescrivere un test di funzionalità polmonare per misurare l'efficacia dei polmoni o prelevare un campione dell'unghia per verificare la presenza di funghi.

Complicazioni della sindrome dell'unghia gialla

La sindrome dell'unghia gialla è anche associata a bronchiectasie, cioè quando le piccole vie aeree del polmone si allargano anormalmente, si indeboliscono e vengono cicatrizzate. Nelle bronchiectasie, il muco delle vie aeree non può essere spostato correttamente. Di conseguenza, si potrebbe finire per sviluppare la polmonite se i polmoni si riempiono di muco germinale e si infettano. Questa bronchiectasia, oltre al fluido che si accumula nello spazio pleurico al di fuori dei polmoni, causa problemi ai polmoni.

Trattamento per la sindrome dell'unghia gialla

Non esiste un trattamento per la sindrome dell'unghia gialla. Il trattamento affronta specifici sintomi della condizione e può includere:

  • Vitamina E topica o orale per la decolorazione delle unghie
  • corticosteroidi
  • zinco orale
  • farmaci antifungini
  • antibiotici in caso di sinusite batterica, infezioni polmonari o produzione eccessiva di muco
  • diuretici, che rimuovono il liquido in eccesso
  • tubo toracostomia, una procedura per drenare il liquido dallo spazio pleurico

Se la sindrome dell'unghia gialla si verifica con una malattia associata come cancro, artrite o AIDS, i sintomi possono migliorare dopo il trattamento della malattia di base.

Per trattare la sindrome da linfedema-distichiasi, il medico può raccomandare il drenaggio linfatico manuale, che è una tecnica di massaggio specializzata per migliorare la circolazione e ridurre il gonfiore. Puoi anche ridurre il linfedema a casa indossando indumenti a compressione elastica. La compressione favorisce un migliore flusso linfatico attraverso i vasi linfatici.

Prospettive e prevenzione

Non c'è modo di prevenire la sindrome dell'unghia gialla, ma i sintomi possono essere gestibili con farmaci, rimozione dei liquidi e integrazione. Con il miglioramento del linfodrenaggio, le unghie possono tornare a un colore normale. Uno studio ha rilevato che il miglioramento dei sintomi delle unghie può verificarsi nel 7-30% di quelli con sindrome dell'unghia gialla.

Poiché il linfedema può diventare una condizione cronica, alcune persone richiedono una terapia continua per gestire il gonfiore e l'accumulo di liquidi.