Una scansione della densità ossea aiuterà a trattare la mia osteoporosi?

Una scansione della densità ossea aiuterà a trattare la mia osteoporosi?

Come qualcuno che vive con l'osteoporosi, è possibile che sia stata eseguita una scansione della densità ossea per aiutare il medico a diagnosticare la condizione. Tuttavia, il medico può raccomandare scansioni di follow-up per testare la densità delle ossa nel tempo.

Mentre le scansioni non sono esse stesse un trattamento per l'osteoporosi, alcuni medici le usano per monitorare come funzionano i farmaci e altri trattamenti per l'osteoporosi.

Cos'è una scansione della densità ossea?

Una scansione della densità ossea è un test indolore e non invasivo che utilizza i raggi X per rilevare la densità delle ossa nelle aree chiave. Questi possono includere la colonna vertebrale, i fianchi, i polsi, le dita, le rotule e i talloni. Tuttavia, a volte i medici eseguono solo la scansione di alcune aree, ad esempio i fianchi.

Una scansione della densità ossea può anche essere completata utilizzando una scansione CT, che fornisce immagini più dettagliate e tridimensionali.

Esistono diversi tipi di scanner a densità ossea:

  • I dispositivi centrali possono misurare la densità delle ossa di fianchi, colonna vertebrale e corpo totale.
  • I dispositivi periferici misurano la densità ossea delle dita, dei polsi, delle rotule, dei talloni o degli stinchi. A volte farmacie e negozi di salute offrono dispositivi di scansione periferici.

Gli ospedali hanno in genere gli scanner centrali più grandi. Le scansioni della densità ossea con dispositivi centrali possono costare più delle controparti periferiche. Entrambi i test possono durare da 10 a 30 minuti.

La scansione misura quanti grammi di calcio e di altri minerali chiave dell'osso si trovano in porzioni di osso. Le scansioni della densità ossea non sono la stessa cosa delle scansioni ossee, che i medici utilizzano per rilevare fratture ossee, infezioni e tumori.

Secondo la Task Force dei servizi preventivi degli Stati Uniti, tutte le donne di età superiore ai 65 anni dovrebbero avere un test di densità ossea. Le donne di età inferiore ai 65 anni che hanno fattori di rischio per l'osteoporosi (come una storia familiare di osteoporosi) dovrebbero avere un test di densità ossea.

Comprensione dei risultati di una scansione della densità ossea

Un medico esaminerà i risultati del test sulla densità ossea con te. Di solito, ci sono due numeri principali per la densità ossea: un T-score e un Z-score.

Un T-score è una misurazione della densità ossea personale rispetto a un numero normale per una persona sana di 30 anni. Il T-score è una deviazione standard, ovvero quante unità la densità ossea di una persona è superiore o inferiore alla media. Mentre i risultati del punteggio T possono variare, i seguenti sono valori standard per i punteggi T:

  • -1 e oltre: La densità ossea è normale per età e sesso.
  • Tra -1 e -2.5: I calcoli della densità ossea indicano l'osteopenia, il che significa che la densità ossea è inferiore al normale.
  • -2.5 e meno: La densità ossea indica l'osteoporosi.

Un punteggio Z è una misura del numero di deviazioni standard rispetto a una persona della tua età, sesso, peso e background etnico o razziale. I punteggi Z inferiori a 2 possono indicare che una persona sta vivendo una perdita ossea non prevista con l'invecchiamento.

Rischi per una scansione della densità ossea

Poiché le scansioni della densità ossea coinvolgono i raggi X, sei esposto a un certo grado di radiazioni. Tuttavia, la quantità di radiazione è considerata piccola. Se durante la tua vita hai avuto molti raggi X o altre esposizioni alle radiazioni, potresti voler parlare con il tuo medico delle potenziali preoccupazioni per le ripetute scansioni della densità ossea.

Un altro fattore di rischio: le scansioni della densità ossea potrebbero non prevedere correttamente il rischio di frattura. Nessun test è sempre accurato al 100%.

Se un medico ti dice che hai un alto rischio di fratture, potresti provare stress o ansia. Questo è il motivo per cui è importante sapere che cosa farai tu e il tuo dottore con le informazioni fornite da una scansione della densità ossea.

Inoltre, una scansione della densità ossea non determina necessariamente il motivo dell'osteoporosi. L'invecchiamento può essere una delle molte cause. Un medico dovrebbe collaborare con te per determinare se hai altri fattori che possono contribuire a migliorare la densità ossea.

Vantaggi per ottenere una scansione della densità ossea

Mentre le scansioni della densità ossea sono utilizzate per diagnosticare l'osteoporosi e anche prevedere il rischio di una persona per sperimentare fratture ossee, hanno anche valore per quelli già diagnosticati con la condizione.

Un medico può raccomandare la scansione della densità ossea come mezzo per valutare se i trattamenti di osteoporosi stanno funzionando. Il medico può confrontare i risultati con qualsiasi scansione iniziale della densità ossea per determinare se la densità ossea sta migliorando o peggiorando. Secondo la National Osteoporosis Foundation, gli operatori sanitari spesso raccomandano di ripetere una scansione della densità ossea un anno dopo l'inizio dei trattamenti e ogni uno o due anni dopo.

Tuttavia, le opinioni degli esperti sono confuse sulla disponibilità delle regolari scansioni della densità ossea dopo che è stata fatta una diagnosi e avviato il trattamento.Uno studio ha esaminato quasi 1.800 donne trattate con bassa densità minerale ossea. I risultati dei ricercatori hanno scoperto che i medici raramente hanno apportato modifiche a un piano di trattamento della densità ossea, anche per quelli la cui densità ossea è diminuita dopo il trattamento.

Domande da porre al medico in merito alle scansioni della densità ossea

Se stai assumendo farmaci per l'osteoporosi o hai apportato modifiche allo stile di vita per rafforzare le ossa, il medico può raccomandare di ripetere le scansioni della densità ossea. Prima di sottoporsi a scansioni ripetute, puoi rivolgere al tuo medico le seguenti domande per verificare se le scansioni ripetute sono la scelta migliore per te:

  • La mia storia di esposizione alle radiazioni mi ha messo a rischio di ulteriori effetti collaterali?
  • Come usi le informazioni ottenute dalla scansione della densità ossea?
  • Quanto spesso consigli scansioni di follow-up?
  • Ci sono altri test o misure che posso prendere che consiglieresti?

Dopo aver discusso delle potenziali scansioni di follow-up, tu e il tuo medico potete determinare se ulteriori scansioni della densità ossea possano migliorare le vostre misure di trattamento.