Tutto ciò che devi sapere sull'autismo

Tutto ciò che devi sapere sull'autismo

Cos'è l'autismo?

Disturbo dello spettro autistico (ASD) è un termine ampio usato per descrivere un gruppo di disturbi dello sviluppo neurologico.

Questi disturbi sono caratterizzati da problemi di comunicazione e interazione sociale. Le persone con ASD spesso dimostrano interessi, o schemi comportamentali ristretti, ripetitivi e stereotipati.

L'ASD si trova in individui di tutto il mondo, indipendentemente dalla razza, dalla cultura o dal contesto economico. Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), l'autismo si verifica più spesso nei ragazzi che nelle ragazze, con un rapporto 4: 1 da maschio a femmina.

Il CDC stima nel 2014 che quasi 1 su 59 bambini sia stato identificato con ASD.

Ci sono indicazioni che le istanze di ASD sono in aumento. Alcuni attribuiscono questo aumento ai fattori ambientali. Tuttavia, gli esperti discutono se vi sia un aumento effettivo dei casi o solo diagnosi più frequenti.

Confronta i tassi di autismo in diversi stati in tutto il paese.

Quali sono i diversi tipi di autismo?

Il DSM (Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders) è pubblicato dall'American Psychiatric Association (APA) ed è usato dai medici per diagnosticare una varietà di disturbi psichiatrici.

La quinta e ultima edizione del DSM è stata pubblicata nel 2013. Il DSM-5 riconosce attualmente cinque diversi sottotipi ASD o specificatori. Loro sono:

  • con o senza disturbo intellettuale accompagnatorio
  • con o senza disturbo del linguaggio accompagnatorio
  • associato a una condizione medica o genetica nota o fattore ambientale
  • associato a un altro disturbo neurovviluppo, mentale o comportamentale
  • con catatonia

Qualcuno può essere diagnosticato con uno o più specificatori.

Prima del DSM-5, le persone nello spettro autistico potevano essere state diagnosticate con uno dei seguenti disturbi:

  • disturbo autistico
  • sindrome di Asperger
  • disturbo pervasivo dello sviluppo, non altrimenti specificato (PDD-NOS)
  • disturbo disintegrativo dell'infanzia

È importante notare che una persona che ha ricevuto una di queste diagnosi precedenti non ha perso la diagnosi e non avrà bisogno di essere rivalutata.

Secondo il DSM-5, la diagnosi più ampia di ASD comprende disturbi come la sindrome di Asperger.

Quali sono i sintomi dell'autismo?

I sintomi dell'autismo in genere diventano chiaramente evidenti durante la prima infanzia, tra i 12 ei 24 mesi di età. Tuttavia, i sintomi possono anche apparire prima o dopo.

I primi sintomi possono includere un notevole ritardo nella lingua o nello sviluppo sociale.

Il DSM-5 divide i sintomi dell'autismo in due categorie: problemi di comunicazione e interazione sociale e modelli o comportamenti limitati o ripetitivi di comportamento o attività.

I problemi con la comunicazione e l'interazione sociale includono:

  • problemi con la comunicazione, comprese le difficoltà di condividere emozioni, condividere interessi o mantenere una conversazione avanti e indietro
  • problemi con la comunicazione non verbale, come problemi nel mantenere il contatto visivo o leggere il linguaggio del corpo
  • difficoltà nello sviluppo e nel mantenimento delle relazioni

I modelli o comportamenti limitati o ripetitivi includono:

  • movimenti ripetitivi, movimenti o modelli di discorso
  • aderenza rigida a routine o comportamenti specifici
  • un aumento o una diminuzione della sensibilità a specifiche informazioni sensoriali provenienti dall'ambiente circostante, come una reazione negativa a un suono specifico
  • interessi o preoccupazioni fissi

Gli individui vengono valutati all'interno di ciascuna categoria e viene rilevata la gravità dei loro sintomi.

Per ricevere una diagnosi ASD, una persona deve visualizzare tutti e tre i sintomi nella prima categoria e almeno due sintomi nella seconda categoria.

Cosa causa l'autismo?

La causa esatta dell'ASD è sconosciuta. La ricerca più recente dimostra che non esiste una singola causa.

Alcuni dei fattori di rischio sospetti per l'autismo includono:

  • avere un parente stretto con autismo
  • mutazioni genetiche
  • sindrome X fragile e altri disordini genetici
  • essere nato da genitori più grandi
  • basso peso alla nascita
  • squilibri metabolici
  • esposizione a metalli pesanti e tossine ambientali
  • una storia di infezioni virali
  • esposizione fetale ai farmaci acido valproico (Depakene) o talidomide (talomide)

Secondo l'Istituto nazionale di disturbi neurologici e ictus (NINDS), sia la genetica che l'ambiente possono determinare se una persona sviluppa l'autismo.

Diverse fonti, vecchie e nuove, hanno concluso che il disturbo non è causato dai vaccini, comunque.

Uno studio controverso del 1998 ha proposto un collegamento tra l'autismo e il vaccino contro il morbillo, la parotite e la rosolia (MMR). Tuttavia, tale studio è stato sfatato da altre ricerche e alla fine è stato ritirato nel 2010.

Maggiori informazioni sull'autismo e sui suoi fattori di rischio.

Quali test vengono utilizzati per diagnosticare l'autismo?

Una diagnosi di ASD comporta diversi screening, test genetici e valutazioni.

Proiezioni sullo sviluppo

L'American Academy of Pediatrics (AAP) raccomanda che tutti i bambini sottoposti a screening per ASD all'età di 18 e 24 mesi.

Lo screening può aiutare con l'identificazione precoce dei bambini che potrebbero avere ASD. Questi bambini possono beneficiare della diagnosi precoce e dell'intervento.

La lista di controllo modificata per l'autismo nei bambini (M-CHAT) è uno strumento di screening comune utilizzato da molti studi pediatrici. Questo sondaggio di 23 domande è compilato dai genitori. I pediatri possono quindi utilizzare le risposte fornite per identificare i bambini che potrebbero essere a rischio di avere ASD.

È importante notare che lo screening non è una diagnosi. I bambini che si schermano positivamente per ASD non hanno necessariamente il disturbo. Inoltre, a volte le proiezioni non rilevano ogni bambino con ASD.

Altre proiezioni e prove

Il medico di tuo figlio può raccomandare una combinazione di test per l'autismo, tra cui:

  • Test del DNA per malattie genetiche
  • valutazione comportamentale
  • test visivi e audio per escludere qualsiasi problema con la visione e l'udito che non sono correlati all'autismo
  • screening della terapia occupazionale
  • questionari sullo sviluppo, come ad esempio l'Autism Diagnostic Observation Schedule (ADOS)

Le diagnosi sono in genere effettuate da un team di specialisti. Questa squadra può includere psicologi infantili, terapisti occupazionali o patologi del linguaggio e del linguaggio.

Ulteriori informazioni sui test utilizzati per diagnosticare l'autismo.

Come viene trattato l'autismo?

Non ci sono cure? per l'autismo, ma le terapie e altre considerazioni sul trattamento possono aiutare le persone a sentirsi meglio o ad alleviare i loro sintomi.

Molti approcci terapeutici implicano terapie come:

  • terapia comportamentale
  • giocare alla terapia
  • terapia occupazionale
  • Fisioterapia
  • logoterapia

Massaggi, coperte ponderate e abbigliamento e tecniche di meditazione possono anche indurre effetti rilassanti. Tuttavia, i risultati del trattamento varieranno.

Alcune persone nello spettro potrebbero rispondere bene a determinati approcci, mentre altri potrebbero non farlo.

Acquista qui coperte ponderate.

Trattamenti alternativi

Trattamenti alternativi per la gestione dell'autismo possono includere:

  • vitamine ad alto dosaggio
  • terapia di chelazione, che comporta il lavaggio dei metalli dal corpo
  • ossigenoterapia iperbarica
  • melatonina per affrontare i problemi del sonno

La ricerca sui trattamenti alternativi è mista e alcuni di questi trattamenti possono essere pericolosi.

Prima di investire in uno di essi, i genitori e gli operatori sanitari devono valutare i costi di ricerca e finanziari da eventuali benefici. Ulteriori informazioni su trattamenti alternativi per l'autismo.

La dieta può avere un impatto sull'autismo?

Non esiste una dieta specifica progettata per le persone con ASD. Tuttavia, alcuni sostenitori dell'autismo stanno esaminando i cambiamenti alimentari come un modo per ridurre al minimo i problemi comportamentali e aumentare la qualità della vita.

Un fondamento della dieta autistica è l'evitare di additivi artificiali. Questi includono conservanti, colori e dolcificanti.

Una dieta autistica può invece concentrarsi su cibi integrali, come ad esempio:

  • frutta e verdura fresca
  • pollame magro
  • pesce
  • grassi insaturi
  • molta acqua

Alcuni sostenitori dell'autismo sostengono anche una dieta priva di glutine. Il glutine proteico si trova nel grano, nell'orzo e in altri cereali.

Questi sostenitori credono che il glutine crea infiammazione e reazioni corporee avverse in certe persone con ASD. Tuttavia, la ricerca scientifica è inconcludente sulla relazione tra autismo, glutine e un'altra proteina nota come caseina.

Alcuni studi, e prove aneddotiche, hanno suggerito che la dieta può aiutare a migliorare i sintomi del disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), una condizione simile all'autismo. Scopri di più sulla dieta ADHD.

In che modo l'autismo influenza i bambini?

I bambini con autismo potrebbero non raggiungere le stesse pietre miliari dello sviluppo dei loro coetanei, o potrebbero dimostrare la perdita di abilità sociali o linguistiche precedentemente sviluppate.

Ad esempio, un bambino di 2 anni senza autismo potrebbe mostrare interesse per semplici giochi di finzione. Un bambino di 4 anni senza autismo potrebbe divertirsi ad impegnarsi in attività con altri bambini. Un bambino con autismo può avere problemi a interagire con gli altri o non gradirlo del tutto.

I bambini con autismo possono anche comportarsi in comportamenti ripetitivi, avere difficoltà a dormire o mangiare compulsivamente articoli non alimentari. Possono avere difficoltà a prosperare senza un ambiente strutturato o una routine costante.

Se tuo figlio ha l'autismo, potresti dover lavorare a stretto contatto con i loro insegnanti per assicurarti che abbiano successo in classe.

Sono disponibili molte risorse per aiutare i bambini con autismo e i loro cari.

I gruppi di supporto locali possono essere trovati attraverso la non-profit nazionale The Autism Society. L'organizzazione Autism Speaks fornisce anche kit di strumenti mirati destinati ai genitori, fratelli, nonni e amici di bambini con autismo.

Autismo ed esercizio fisico

I bambini con autismo potrebbero scoprire che determinati esercizi possono avere un ruolo nell'alleviare le frustrazioni e nel promuovere il benessere generale.

Qualsiasi tipo di esercizio di cui tuo figlio gode può essere utile. Camminare e semplicemente divertirsi nel parco giochi sono entrambi ideali.

Nuotare e stare nell'acqua può servire sia come esercizio fisico che come attività sensoriale. Le attività di gioco sensoriale possono aiutare le persone con autismo che possono avere problemi nell'elaborazione dei segnali dai loro sensi.

A volte gli sport di contatto possono essere difficili per i bambini con autismo. Puoi invece incoraggiare altre forme di esercizi stimolanti ma di rinforzo. Inizia con questi suggerimenti su cerchi di braccia, salti a stella e altri esercizi di autismo per bambini.

In che modo l'autismo influenza le ragazze?

A causa della sua prevalenza specifica per genere, l'autismo è spesso stereotipato come una malattia dei ragazzi. Secondo il CDC, gli ASD sono circa 4 volte più comuni nei ragazzi che nelle ragazze.

Tuttavia, questo non significa che l'autismo non si verifica nelle ragazze. In effetti, il CDC stima che lo 0,66 percento, o circa 1 su 152 ragazze, abbia l'autismo. L'autismo può anche presentarsi in modo diverso nelle donne.

Rispetto agli ultimi decenni, l'autismo è stato testato in precedenza e più spesso ora. Ciò porta a percentuali più elevate riportate sia nei ragazzi che nelle ragazze.

In che modo l'autismo colpisce gli adulti?

Le famiglie che hanno amato con ASD possono preoccuparsi di come la vita con l'autismo sembra per un adulto.

Una minoranza di adulti con ASD può continuare a vivere o lavorare in modo indipendente. Tuttavia, molti adulti con ASD richiedono un aiuto continuo o un intervento per tutta la vita.

L'introduzione tempestiva di terapie e altri trattamenti può contribuire a una maggiore indipendenza e una migliore qualità della vita.

A volte le persone che si trovano nello spettro non vengono diagnosticate fino a molto più tardi nella vita. Ciò è dovuto, in parte, a una precedente mancanza di consapevolezza tra i medici.

Cerca aiuto se sospetti di avere un autismo adulto. Non è troppo tardi per essere diagnosticato.

Perché la consapevolezza dell'autismo è importante?

Aprile è il mese dell'autismo mondiale. È stato anche considerato il mese della sensibilizzazione sull'autismo nazionale negli Stati Uniti. Tuttavia, molti sostenitori hanno giustamente chiesto la necessità di aumentare la consapevolezza sugli ASD durante tutto l'anno, e non solo durante i 30 giorni selezionati.

La consapevolezza dell'autismo richiede anche empatia e comprensione del fatto che gli ASD sono diversi per tutti.

Alcuni trattamenti e terapie possono funzionare per alcune persone ma non per altre. I genitori e gli assistenti possono anche avere opinioni divergenti sul modo migliore per difendere un bambino con autismo.

Comprendere l'autismo e le persone che si trovano nello spettro inizia con consapevolezza, ma non finisce qui. Scopri la storia di un padre sulle sue? Frustrazioni? con consapevolezza dell'autismo.

Qual è la differenza tra autismo e ADHD?

L'autismo e l'ADHD sono a volte confusi l'uno con l'altro.

I bambini con diagnosi di ADHD presentano costantemente problemi di irrequietezza, concentrazione e mantenimento del contatto visivo con gli altri. Questi sintomi si osservano anche in alcune persone nello spettro.

Nonostante alcune somiglianze, l'ADHD non è considerato un disturbo dello spettro. Una delle principali differenze tra i due è che le persone con ADHD non tendono a mancare di abilità socio-comunicative.

Se pensi che il tuo bambino abbia sintomi di iperattività, parla con il medico dei possibili test ADHD. Ottenere una diagnosi chiara è essenziale per garantire che il bambino stia ricevendo il trattamento corretto.

È anche possibile che una persona abbia sia l'autismo che l'ADHD. Dai un'occhiata a questo articolo, che esplora la relazione tra autismo e ADHD.

Qual è la prospettiva per le persone con autismo?

Non ci sono cure per gli ASD. I trattamenti più efficaci comportano interventi comportamentali precoci ed intensivi. Prima si iscrive un bambino a questi programmi, migliore sarà la loro prospettiva.

Ricorda che l'autismo è complesso e che ci vuole del tempo per una persona con ASD per trovare il programma più adatto per loro.

Healthline e i nostri partner possono ricevere una parte dei ricavi se si effettua un acquisto utilizzando un link sopra.